Cangiano Marzia bloggerperfecto | il gallo senza le galline non può fare l'uomo | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

bloggerperfecto
Il gallo senza le galline non può fare l’uomo
26 gennaio 2008
Censurato, Sortino lascia le Iene..

 Clemente Mastella, 1976
.. che il video vada in onda ugualmente!!

POLITICA
18 dicembre 2007
LibMag: Cristicchi c'è e io pure!

LibMagazine intervista Simone Cristicchi

LibMagazine, nelle persone di A.N.Maragò e M.Cangiano, intervista Simone Cristicchi.

Di seguito il testo della canzone "Prete" dello stesso Cristicchi.
Il pezzo è poco conosciuto, ma non meravigliatevene: la canzone è stata censurata per motivi facilmente deducibili dalla lettura del testo e dell'intervista. Per questi stessi motivi spero che il testo inizi a girare per il mondo's blog... fino a raggiungere il pc dell'ultimo uomo sulla terra!
A estremi mali... mali maggiori!!

Mi ricordo da bambino mi portavano alla messa, ed io seguivo la funzione con un’aria un po’ perplessa... il prete stava in piedi sull’altare col microfono spiegava i passi del Vangelo con tono monotono col tempo e con la scusa di giocare all’oratorio mi infilarono nel mucchio catechismo obbligatorio perché non sta bene, non puoi essere diverso, emarginato come pecora smarrita dentro a un bosco… al di fuori del contesto... inginocchiati per bene, adesso dì le preghierine non dubitare mai dell’esistenza del Signore, lascia stare le tue fantasie sessuali di bambino, quante volte ti sei masturbato il pistolino? Il prete in molti casi è un uomo molto presuntuoso, nonostante l’apparenza di un sorriso zuccheroso, crede di essere il depositario di una verità assoluta, ad ogni tua obiezione, lui rigira la frittata! Prete! Io non ho voglia di ascoltarti, Prete! Non hai il diritto di insegnarmi Niente! Sei bravo ad inventare e a raccontare favole per addomesticare le paure della gente! Non ho bisogno più di credere a un Prete! Se la Madonna piange sangue, è noia! Sei bravo e fai di tutto per alimentare, per tenere in piedi La bugia più grande della storia. La bugia più grande della storia. La storia della Chiesa è seminata di violenza, di soprusi, la Santa Inquisizione è prepotenza, e poi genuflessioni collettive dei politici, salvezza delle anime, la rendita degli immobili ma quanti begli affari fate con il Giubileo e quanti bei miliardi che sta alzando Padre Pio Se Gesù Cristo fosse vivo si vergognerebbe delle tonnellate di oro e delle vostre banche, Se Gesù Cristo fosse vivo si vergognerebbe Delle chiese piene d’oro e delle banche… Prete! Io non ho voglia di ascoltarti, Prete! Non hai il diritto di insegnarmi Niente! Sei bravo ad inventare e a raccontare favole Per addomesticare le paure della gente! Non ho bisogno più di credere a un Prete! Se la Madonna piange sangue, è noia! Sei bravo e fai di tutto per alimentare, per tenere in piedi La bugia più grande della storia La bugia più grande della storia. Perdonate questo sfogo troppo anti-clericale, in fondo ognuno è libero di scegliersi la sua prigione, libero di farsi abbindolare, ipnotizzare, dal papa, dal Guru, dal capo spirituale ma la cosa deprimente e che mi butta giù è vedere quella folla alla Giornata della Gioventù, la mia sola religione è vocazione per il dubbio , IO non crederò a qualsiasi cosa dica un Prete! Io non ho voglia di ascoltarti, Prete! Non hai il diritto di insegnarmi Niente! Sei bravo ad inventare e a raccontare favole Per addomesticare le paure della gente! Non ho bisogno più di credere a un Prete! Se la Madonna piange sangue, è noia! Sei bravo e fai di tutto per alimentare, per tenere in piedi La bugia più grande della storia La bugia più grande della storia La bugia più grande della storia PRETE!

POLITICA
8 dicembre 2007
Com'è dura la censura



«Dopo 4 anni di guerra in Iraq, 3.900 soldati americani morti, 85mila civili iracheni ammazzati e tutti gli italiani morti sul campo anche per colpa di Berlusconi, Berlusconi ha avuto il coraggio di dire che lui in fondo era contrario alla guerra in Iraq. Come si fa a sopportare una cosa del genere? Io ho un mio sistema: penso a Giuliano Ferrara immerso in una vasca da bagno con Berlusconi e Dell’Utri che gli pisciano addosso, Previti che gli caca in bocca e la Santanchè in completo sadomaso che li frusta tutti. Va già meglio, vero? ».

Per info più precise


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. giuliano ferrara censura daniele luttazzi

permalink | inviato da bp il 8/12/2007 alle 14:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa
POLITICA
21 ottobre 2007
il bavaglio sta arrivado

la pioggia, certosa di san bartolomeo  Eravamo veramente in pochi quel dì di Ottobre. Quel dì del 21 Ottobre eravamo veramente in pochi a nuotare per la strada che da San Sebastiano sale su e poi ridiscende giù. Pochi quelli disposti a buscarsi il freddo che solo una goccia di neve sciolta può darti. Pochi eravamo, veramente pochi. Ma tra i pochi che eravamo, pochissimi erano quelli disposti ad aspettarlo in piedi quel freddo, pochissimi. E tra questi c’è stata un’ unica e sola persona che da quest’ attesa non ha avuto niente in cambio.



corriere.it Batate bene a quel che tite...

Via Nausica-a: aggiornamento delle 16.55 del 27/10/07

---------------------------------------------------------------------

Non toccare il 41 bis!

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte


perfectam
@
libero
.
it





 

Nun me tuccate Napule

faciteme ‘o favore,

e nun cuntate stroppole

dicenno ca è folklore!

 

Nun tormentate Napule

cu ll’aria e chi disprezza

chi campa dint’è vicule

e ‘a vita l’apprezza!

 

Nun affliggite Napule

cantanno litanie:

morte, miseria ‘e popolo

e ciento malatie!

....

Saccio ca pure all’Estero

ce stà gente ‘int’e vasce;

perciò cagnate musica!

Jettate ‘sti grancasce!

 

C’è stato maie nu popolo,

Città, nu Continente

addò se campa facile

e nun succede niente?

 

Certo ca no! E scrivetelo!

Facite nu Cungresso!

Parlate! Cunfessatelo

ca ‘o munno è tutto ‘o stesso!

 

Progresso Tecnologico?

È certo, ce fa onore:

s’industrializza l’anema..

se meccanizza ‘o core…!

 

Però Napule… è Napule!

E ‘o Sole che è l’amante

l’asciutta tutte ‘e llacreme!

Perciò nun more…

                          …E Canta!

G.C.











Bippì on TuTubbi









 



Philip Mazzei, mica bruscolini!






 

Penziere mieje, levàteve sti panne,


stracciàtev' 'a cammisa, e ascite annuro.


Si nun tenite n'abito sicuro,


tanta vestite che n'avit' 'a fa?


 

Menàteve spugliate mmiez' 'a via,


e si facite folla, cammenate.


Si sentite strillà, nun ve fermate:


nu penziero spugliato 'a folla fa.


 

Currite ncopp' 'a cimma 'e na muntagna,


e quanno 'e piede se sò cunzumate:


un'ànema e curaggio, e ve menate...


nzerrano ll'uocchie, primm' 'e ve menà!

 

Ca ve trovano annuro? Nun fa niente.


Ce sta sempe nu tizio canusciuto,


ca nun 'o ddice... ca rimmane muto...


e ca ve veste, primm' 'e v'atterrà.

 

E. De Filippo

1948















VIDEO








selezione poetica curata da
pasqualedigennaro











Technorati Profile
 
 
Add to Technorati Favorites
 Add to Technorati Favorites
 Add to Technorati
Favorites

 


Blog-Show la vetrina italiana dei blog!