Cangiano Marzia bloggerperfecto | il gallo senza le galline non può fare l'uomo | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

bloggerperfecto
Il gallo senza le galline non può fare l’uomo
televisione
22 ottobre 2007
I have a dream, today

Stento, stento assai a comprendèr, già glielo scrissi al Munaciello. Certo da lui gli argomenti erano altri, i soliti, diciamo. Ma effettivamente c’è un chè che stenta a farsi comprendèr. È un rifiuto, un NO categorico che lascia scampo solo all’immaginazione. I have a dream, ma questo tanto tempo fa. È passato così tanto tempo da quel sogno che certe mattine penso di non averlo sognato mai. Altre mattine invece mi sforzo di ricordare: sicuramente non sarà stato il sogno americano, già lo scrissi, Ramazzotti, per quanto squillante, qui da me non ha mai messo radici.

Allora avrò sognato il pianoforte, la musica che non devi attendere ? Mhm.. se devo dirla intera, il pianoforte ce l’ho, smesso, impolverato. È la musica che attende in questo caso. E attende…attende già da un paio d’anni o più.

Allora avrò sognato una vita da favola? Se fosse stato questo il sogno…certo l’avrei dimenticato.. gli avrei voltato le spalle e l’avrei tesaurizzato in un brutto cassetto, a doppia mandata. Si… l’avrei sognata rosa, bianca, luminosa..senza neanche un’ombra. Questo sognare l’avrei dimenticato di certo e presto.

Ah ecco! Il mio sogno era quello di trovare “l’amica del cuore” e di non lasciarla più? Può darsi… anche se poi, quando mi sono trovata a dover vivere da sveglia, l’ho lasciata andare. E quante ne lascio andare ogni volta… e quante non riesco ad avvicinare...                                                                                                                 
Dunque è un sogno tradito quello che ho dimenticato?

Una me tradita e dimenticata. Nessuno mi riservò trattamento peggiore.
----------------------------------------------------------------------


Qui c’è LibMag e dentro c’è un mio pezzetto.


Ugolì, tu capisci ammè? ^;^

consumi
24 settembre 2007
Ritorni pesanti o pè santi!

Diciamocelo pure, sono le 23.30 in questo momento. Rientro or ora da casa del Munaciello dove si è consumati una piacevole serata a basa di insalata di riso e misteri notturni e blu (grande il mio amico Lucarelli, bello e bravo, più bravo che bello e misterioso quanto basta per tenermi alta l’attenzione fino alla sua ultima misteriosissima sillaba…ma questa è un’altra storia!). Rientro a casa, dicevo, e mi ritrovo imprigionata in baldorie dai ritmi blues.   ” Ecchediamine ! “ con cotanta stizza mi accoglie mio padre “ ma chist’ a che ora ce vonn’ fa’ addurmi?”e tiene ragione…essì.  Proprio qui, sotto il mio balcone, si sta svolgendo una festa oraganizzata  nientepopòdimenochè dalle suore della chiesa Immacolata Concezione.! Oh santa Claus… (ora cantano Oh happy day)…!!  E perché allora i ritmi blues? Mi chiederete voi. E che ne so io!  In questo preciso momento padre Enzo ringrazia, sentitamente ringrazia le suore e il sindaco, il pubblico e Gesù. Io intanto tengo poco da ringraziare, o forse no! Un ringraziamento da fare lo terrei… ecco potrei ringraziare per l’avvento dell’amica Concetta, che mi commenta al post  a lei dedicato così:

commento di   Uè, ma ch’rè stu burdèll’?! -   lasciato il 23/9/2007 alle 15:49 

Ha ragione il grande Egine, sto sorridendo.
Non che ora abbia grandi motivi per farlo, ma con voi è assolutamente inevitabile.
Quello che vedete nel mio blog è solo il risultato della cancellazione dello stesso, pigliatavell’ co’ Cannocchiale s’ nun v’ piace.
Perché l’ho fatto?! Non mi divertivo più, semplice.
E non sto ad elencarvi i motivi per non tediare ulteriormente i vostri animi.
Però mi mancate. (cazzo se mi mancate, aggiungerei).
Ma continuo a leggervi appena posso (compatibilmente con i miei crescenti impegni da femmena e’legge).
A proposito, ringrazio la mia amata Bippì per il post “chil’havistoide”, precisando di non aver ricevuto alcuna mail. (propt cu’tte, nun avess’ mai fatt’ a malazione e nun risponnere).
Comunque spando vasi azzeccusissimi a tutti, in special modo al mitico Egine (il cui blog è diventato una fucina di genialità), a Teresa bella (una delle poche menti eccelse che gravitano in questo loco ameno) ed ad Ugolino (intrigante come pochi).
Vostra Cuncetta


Intanto qui si è svolta un'estrazione…e vi dico solo questo: un certo
Claudio Amen ha vinto il 1° premio, un viaggio,
chi s’assumiglia s’
piglia!                           

spettacoli
23 settembre 2007
Dal Munaciello

ITALIA FRANCIA -1° PARTE-

Vai dal munaciello, presto!



sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte


perfectam
@
libero
.
it





 

Nun me tuccate Napule

faciteme ‘o favore,

e nun cuntate stroppole

dicenno ca è folklore!

 

Nun tormentate Napule

cu ll’aria e chi disprezza

chi campa dint’è vicule

e ‘a vita l’apprezza!

 

Nun affliggite Napule

cantanno litanie:

morte, miseria ‘e popolo

e ciento malatie!

....

Saccio ca pure all’Estero

ce stà gente ‘int’e vasce;

perciò cagnate musica!

Jettate ‘sti grancasce!

 

C’è stato maie nu popolo,

Città, nu Continente

addò se campa facile

e nun succede niente?

 

Certo ca no! E scrivetelo!

Facite nu Cungresso!

Parlate! Cunfessatelo

ca ‘o munno è tutto ‘o stesso!

 

Progresso Tecnologico?

È certo, ce fa onore:

s’industrializza l’anema..

se meccanizza ‘o core…!

 

Però Napule… è Napule!

E ‘o Sole che è l’amante

l’asciutta tutte ‘e llacreme!

Perciò nun more…

                          …E Canta!

G.C.











Bippì on TuTubbi









 



Philip Mazzei, mica bruscolini!






 

Penziere mieje, levàteve sti panne,


stracciàtev' 'a cammisa, e ascite annuro.


Si nun tenite n'abito sicuro,


tanta vestite che n'avit' 'a fa?


 

Menàteve spugliate mmiez' 'a via,


e si facite folla, cammenate.


Si sentite strillà, nun ve fermate:


nu penziero spugliato 'a folla fa.


 

Currite ncopp' 'a cimma 'e na muntagna,


e quanno 'e piede se sò cunzumate:


un'ànema e curaggio, e ve menate...


nzerrano ll'uocchie, primm' 'e ve menà!

 

Ca ve trovano annuro? Nun fa niente.


Ce sta sempe nu tizio canusciuto,


ca nun 'o ddice... ca rimmane muto...


e ca ve veste, primm' 'e v'atterrà.

 

E. De Filippo

1948















VIDEO








selezione poetica curata da
pasqualedigennaro











Technorati Profile
 
 
Add to Technorati Favorites
 Add to Technorati Favorites
 Add to Technorati
Favorites

 


Blog-Show la vetrina italiana dei blog!