Cangiano Marzia bloggerperfecto | il gallo senza le galline non può fare l'uomo | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

bloggerperfecto
Il gallo senza le galline non può fare l’uomo
10 dicembre 2007
Vàtican: collezione 2008


Vuoi un 2008 all’insegna della pace interiore? Vuoi sentirti finalmente libero da ogni peccato e lontano da ogni turbamento profferendo un unico, irrevocabile mea culpa ???


PUOI!


Annunciazione annunciazione,

la Sanra Romana Chiesa Vaticana nella persona di Iddio in terra offre vantaggiose opportunità per chi sentisse l’esigenza di essere rimesso da ogni peccato. Beneficeranno dell’indulgenza    -plenaria!!!!! - solo coloro che si recheranno nel santuario mariano dall’8 dicembre 2007 all’8 dicembre 2008 e quanti renderanno omaggio,in qualunque luogo sacro cattolico del mondo, alla Madonna di Lourdes, tra il 2 e l’11 febbraio 2008. Acchè la pulizia abbia effetto si richiede un sincero pentimento, la purificazione del corpo e dello spirito tramite la Confessione e la ristorazione di questi (corpo e spirito) tramite la Santa Comunione. Se non si seguirà l’iter secondo le modalità richieste, l’indulgenza non attecchirà. L’offerta è valida anche per le anime dei fedeli in Purgatorio, per gli infermi e gli anziani se questi nei giorni sopra indicati raggiungeranno spiritualmente i luoghi sacri sopra indicati .


Dall’offerta sono esclusi: tutti coloro che non sentono il bisogno della purificazione; tutti coloro che, pur sentendo tale necessità, non rispettino l’iter proposto: pentimento, confessione, comunione; tutti coloro che verranno trovati in possesso di un pentimento poco sincero o che, in sede di confessione, ometteranno di dichiarare ogni peccato - in tal caso sarà il Corpo di Cristo in persona ad accorgersi della truffa e ad invalidare l’offerta - ; tutti coloro che, per quanto fedeli, pentiti e sinceri non  hanno soldi a sufficienza per raggiungere questi ed altri luoghi sacri.

diritti
29 settembre 2007
Bios

 Leggevo QUI, via Marcòz, un’intervista fatta ad una coppia (portatrice sana di anemia mediterranea ) che per problemi di infertilità, si era sottoposta alla procreazione medicalmente assistita. La donna rimasta incinta all’undicesima settimana di gravidanza scopre che l’embrione aveva ereditato la stessa malattia. La legge 40 non permetteva la Diagnosi Genetica di Preimpianto, ma ora pare che le cose stiano cambiando: al Vaticano l’ardua sentenza.

fotografia
28 settembre 2007
Capa fresca

Cape fresche, teste calde, teste d’uovo e, come l’uovo, sode; zucche sgombre, senza sale e all’occorrenza pelate, zucconi,…e andiamo avanti fino a capa tosta e cap’e cazz!  Se tutti coloro che rispondono almeno ad uno delle seguenti espressioni gioconde si aunissero.. ne verrebbe fuori un sito o un mondo a parte. Poco male, costoro, pur avendo la zucca un po’ compromessa, la tengono funzionante; al contrario di chi, pur avendocela intatta, la scopre vuota, ma di un vuoto che a parlarci fa l’ eco!  Un esemplare di mia conoscenza, appartenente alla prima specie, si dilettava di fotografia….e fotografava. E fotografa oggi, e fotografa domani, e fotografa dopodomani…ecco che ad un tratto, il Nostro, ebbe a stancarsi di questo diletto e così passò dalla semplice fotografia alla manipolazione della stessa. E manipola oggi, e manipola domani, e manipola dopodomani ecco che ne vengon fuori, a mio dire, piccoli capolavori.

Eccone un esempio e un link

 

Trattasi di esemplare unico di occhio di bp,

riveduto e corretto da mano amica. 

QUI :  è importante!

Facciamoci una camminata anche noi.

.............................................................

Ah… si putesse dicere
chell' c'o core dice
quant' sarria felice
si t' ‘o sapesse di'.

 

Ma ‘o core oggi nun dice niente ‘e bbuono.

E manco se sta zitto.

Ovvio che preferirei il silenzio a questo. La freddezza di un cuore che nulla sente e per nulla palpita; palpitazioni vane, invece. È l’affanno. Queste corse, queste rincorse, questa stanchezza, senza che il corpo accompagni il tutto. Ci si stanca e ci si addolora per tutto il tempo perso… e quanto me ne restituiranno?

arte
27 settembre 2007
Gioca tu che gioco anch'io!

¿

TORNANO I GIOCHI COOLTURALI CIOCA ANCHE TU


 
Eccoci qua:

partendo da Van Gogh, la stanza,  immaginiamo il rientro nella stessa di una donna.

Disperata lei, tanto che il dolore ne annulla i contorni… è la donna che si annulla in lui. Per questa disperazione non c’è nome, non c’è causa e sembra non esserci fine. Ecco allora, che neanche i colori più accesi riescono a ridar tono ai contorni. Resta un fantasma e nessuno scroscio di catene e resta un’ombra, unico indizio di esistenza.


QUI e QUI :  è importante!

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte


perfectam
@
libero
.
it





 

Nun me tuccate Napule

faciteme ‘o favore,

e nun cuntate stroppole

dicenno ca è folklore!

 

Nun tormentate Napule

cu ll’aria e chi disprezza

chi campa dint’è vicule

e ‘a vita l’apprezza!

 

Nun affliggite Napule

cantanno litanie:

morte, miseria ‘e popolo

e ciento malatie!

....

Saccio ca pure all’Estero

ce stà gente ‘int’e vasce;

perciò cagnate musica!

Jettate ‘sti grancasce!

 

C’è stato maie nu popolo,

Città, nu Continente

addò se campa facile

e nun succede niente?

 

Certo ca no! E scrivetelo!

Facite nu Cungresso!

Parlate! Cunfessatelo

ca ‘o munno è tutto ‘o stesso!

 

Progresso Tecnologico?

È certo, ce fa onore:

s’industrializza l’anema..

se meccanizza ‘o core…!

 

Però Napule… è Napule!

E ‘o Sole che è l’amante

l’asciutta tutte ‘e llacreme!

Perciò nun more…

                          …E Canta!

G.C.











Bippì on TuTubbi









 



Philip Mazzei, mica bruscolini!






 

Penziere mieje, levàteve sti panne,


stracciàtev' 'a cammisa, e ascite annuro.


Si nun tenite n'abito sicuro,


tanta vestite che n'avit' 'a fa?


 

Menàteve spugliate mmiez' 'a via,


e si facite folla, cammenate.


Si sentite strillà, nun ve fermate:


nu penziero spugliato 'a folla fa.


 

Currite ncopp' 'a cimma 'e na muntagna,


e quanno 'e piede se sò cunzumate:


un'ànema e curaggio, e ve menate...


nzerrano ll'uocchie, primm' 'e ve menà!

 

Ca ve trovano annuro? Nun fa niente.


Ce sta sempe nu tizio canusciuto,


ca nun 'o ddice... ca rimmane muto...


e ca ve veste, primm' 'e v'atterrà.

 

E. De Filippo

1948















VIDEO








selezione poetica curata da
pasqualedigennaro











Technorati Profile
 
 
Add to Technorati Favorites
 Add to Technorati Favorites
 Add to Technorati
Favorites

 


Blog-Show la vetrina italiana dei blog!