Cangiano Marzia bloggerperfecto | il gallo senza le galline non può fare l'uomo | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

bloggerperfecto
Il gallo senza le galline non può fare l’uomo
arte
31 maggio 2007
Lettere amirose

 

Salvatore di Giacomo
LETTERA AMIROSA
(1924)
* * *
Ve voglio fa’ na lettera a ll’ ingrese,
chiena ‘e tèrmene scìvete e cianciuse,
e ll’ aggia cumbinà tanto azzeccosa
ca s’ ha d’ azzeccà mmano pe nu mese.
Dinto ce voglio mettere tre ccose,
nu suspiro, na lacrema e na rosa,
e attuorno attuorno a ll’ ammillocca nchiusa
ce voglio da’ na sissantina ‘e vase.
Tanto c’ avita dì: Che bella cosa!
Stu nnammurato mio quanto è priciso!
Mentr’ io mme firmo cu gnostia odirosa:
Il vosto schiavotiello: Antonio Riso.






 

Giuseppe Cangiano  

LETTERA QUASE
AMIROSA

(1982)
* * *
Si mo putesse scrivere
‘na lettera amirosa,
Di Giacomo, crediteme,
dicesse ‘n’ata cosa.
Chesta nun è cchiù
ll’epuca
d’ ‘e llettere all’ingrese:
ll’ammore ‘e mo è cchiù
pratico
ma è troppo vummecuso.
Mettènno ‘e parte
ll’anema,
can nun ci azzecca cchiù,
sicuro, avess’ ‘a scrivere
cchiù o meno, su per giù:

<< Te voglio fa’ ‘na lettera sfeziosa
chiena ‘e termene ‘nzìpete e sfrangiuse,
e ‘a voglio cumbinà accussì spassosa
che, quanno ‘a legge, he a dì: - comm’è zucosa! –
Dinto ce voglio mettere tre ccose:
‘na fialetta, ‘na pillola e nu vaso
ch’ha da arrivà addu te accussì azzeccuso
che t’he allecca’ stu musso pe’ nu mese. 
Po’ pe’ sigillo ‘ncopp’ ‘a busta ‘nchiusa
ce voglio schiattà ‘o russo ‘e na cerasa
tanto ch’aviss’ ‘a di’: - Che bella cosa!
Chistu Boy Frendo mio quant’è fucuso! –
Per cui mi firmo… ‘Ntonio, ‘o chiappo ‘e ‘mpiso,
p’avè pur’ io nu surzo ‘e
Paraviso >>.

 


Niente traduzione questa volta, nessun'aiutino…
…in tanti mesi cocche ’ccosa v’avissn avut’ ‘mparà! J
Anzi, a voi la traduzione (astenersi perditempo e parte-nopei)!!



permalink | inviato da il 31/5/2007 alle 18:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa
8 maggio 2007
Listen..

NUN S’AVESSE ALLUCCA’

Quanno facette ll’ommo

‘o Pataterno

le dette pe’ parlà ‘na vocca sola,

ma pe’ sentì dicette:

<<  una è poco,

cca ce vònno ddoje recchie… >>

e ci ‘e mettette.


Facette buono, ‘o saccio,

chesto è certo,

pecchè, parlanno,

‘a vocca fa remmore.

‘E  rrecchie invece nò:

una pe’ parte

so’ comm’ ‘e ssentinelle,

mute e all’erta.

 

Si mò

tutt’ ‘e strumente del creato

s’ausassero pe’ nnummero e mesura,

s’avessa parlà poco

e sentì assaie;

ma chesto nun succede

e cca stà ‘o guaio

pecchè chi parla troppo

sente poco,

chi sente poco

nun capisce niente,

e chi allucca

pare ca te sta spianno:

<< Famme capì che cacchio stò dicenno?! >>

GiuseppeCangiano




permalink | inviato da il 8/5/2007 alle 13:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (25) | Versione per la stampa
5 aprile 2007
'A SPERANZA

 

 

‘A SPERANZA

Nun è ca è proprio inutile

si a ‘e vvote ce cunzola

comme po’ ffà na pinnola

pè nu dolore ‘e mole.

Po’ durà sulo ‘n attimo,

‘na vita, ddoie, tre ore..

Ma po’ comm’a nu fulmine

Torna ‘a venì ‘o dolore.

Spisse ce po’ ffà ridere

mentre se stà chiagnenno..

E ‘o ppoco ‘e luce ‘e ll’anema

saglie ‘int’all’uocchie e splenne.

Speranza! Comm’a femmina

tu abbaglie..ma ‘a luntano!

E.. ‘e suonne se sfrantummano

strignute ‘int’a ‘sti mmane.

Giuseppe Cangiano


Dedicata a DolcInganni e al dolce Compagno…




permalink | inviato da il 5/4/2007 alle 12:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa
30 marzo 2007
INCOERENZA

INCOERENZA

17 Maggio, Referendum (per la vita)

 1981

12 Giugno, Vermicino 

St’ Umanità

ca senza riflessione

ha detto “si” p’accidere ‘e ccriature

nun ha durmuto ‘na nuttata sana!

 

Ll’uocchie azzeccate ‘int’ ‘o televisore…

‘O friddo dint’a ll’osse…

‘O core a piezze:

- ‘N’anema ‘e Ddio è caduta abbascio ‘o puzzo! -

 

E n’ha mmiscate lacrime e preghiere,

e n’ha prummise vute e bbone azione

penzanno:

<<Chi sa? Forse aggio sbagliato

mettendo ‘a croce addò nun ce vuleva!>>

 

Dicette << No >> !

 

E mo ch’ha ‘ntiso ‘a voce,

voce nnucente che cercava AIUTO,

che venèva ‘a llà ssotto,

da llà ‘nfunno

- addò ‘o nennillo steva accartocciato

comm’ ‘e creature ‘nchiuese ‘ncuorp’ ‘ a e mamme –

 

perzone anziane, giuvane e guagliune,

arresecanno pure ‘a vita lloro,

hanno cercato ‘e fa’, senza penzà,

chello ca manco Ddio ha pututo fa’.

 

…E m’addimmanno:

<< Ma comm’è ca ‘o munno

ancora nun capisce ‘o riesto ‘e niente?

È ssempe ‘na bannera ‘nmiez’ ‘o viento

che sbatte e che s’avòta ‘a ccà e ‘a llà? >>

Dicimmo ‘e NO!

Mettimmo ‘e parte ‘arraggio!

Però…

Vulesse ave’ ‘a priezza ‘e dì ch’ ‘a gente

sincera è stata a Giugno…

E fauza a Maggio!

                                    Giuseppe Cangiano




permalink | inviato da il 30/3/2007 alle 17:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa
arte
8 febbraio 2007
Autoritratto


Autoritratto

 Passanno ogne matina annaz’ ‘ o specchio

me ‘ncontro sempe cu nu ddiece ‘e vecchio.

 

Isso me sape buono…invece io…no :

nun m’ero visto maie comme so’ mo.

 

Vulite ‘e me ‘o ritratto << lindo e pinto >> ?

E  j’  v’accuntento ma cu chello ‘e dinto.

 

‘Sta penna ca m’abbrucia dint’ ‘e mmane,

scrive spesso d’aiere e no ‘e dimane.

 

Dimane?! È ‘na speranza ‘e chi è guaglione,

e nu guaglione è amante ‘e l’ Illusione

 

ch’ ‘e ‘na fata vestuta d’aria e cielo

comm’ a nu suonno trasparente…’e velo.

 

Io me lusingo, sì, ma ‘o scasso ‘o specchio

Ca me vò di’ pe’ fforza ca so’ vecchio.

 

Giuseppe Cangiano

 




permalink | inviato da il 8/2/2007 alle 21:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa
8 gennaio 2007
NUN ME TUCCATE NAPULE


Nun me tuccate Napule

Faciteme ‘o favore,

e nun cuntate stroppole

dicenno ca è folklore!


Nun tormentate Napule

Cu ll’aria e chi disprezza

Chi campa dint’è vicule

E ‘a vita l’apprezza!


Nun affliggite Napule

Cantanno litanie:

morte, miseria ‘e popolo

e ciento malatie!


Nun criticate Napule

Pe’ vvia d’è panne spase

Comm’è addu vuie nun làvano?

Che vvè mettite ‘nfuse?


Nun disprezzate Napule

Si ‘o mare s’è inquinato:

né cozzeche, né vongole

ce l’hanno avvelenato!


Ogne rifiuto ‘e fabbrica,

ca s’è industrializzata,

‘a mmare mò se scarreca

E ‘a colpa ‘a danno all’ate.


Ce sta chi ha fatto ‘a critica

Pè ‘ffino d’ ’a Canzone

Dicenno:<<nun è artistica!

È stata nu bidone!


Tutt’è canzone ‘e Napule

So’ appena canzonette

Gente comm’a Di Giacomo

Screveva barzellette!...>>


Se scrive male ‘e Napule

Pè ffà denare e basta…

Però so troppe ll’uommene

Fatte cu chesta pasta.


Saccio ca pure all’Estero

Ce stà gente ‘int’e vasce;

perciò cagnate musica!

Jettate ‘sti grancasce!


C’è stato maie nu popolo,

Città, nu Continente

Addò se campa facile

E nun succede niente?


Certo ca no! E scrivetelo!

Facite nu Cungresso!

Parlete! Cunfessatelo

Ca ‘o munno è tutto ‘o stesso!


Progresso Tecnologico?

È certo, ce fa onore:

s’industrializza l’anema..

se meccanizza ‘o core…!


Però Napule… è Napule!

E ‘o Sole che è l’amante

L’asciutta tutte ‘e llacreme!

Perciò nun more…

                         …E Canta!

 

-1982- GiuseppeCangiano (NonnoPoeta)

 




permalink | inviato da il 8/1/2007 alle 14:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (25) | Versione per la stampa
18 settembre 2006
De breve viaggio


Mancherò, ahimè, per qualche giorno, destinazione: funghi!

Già mi figuro i vostri volti sgomenti.

Lo so, “ senz’è me stu bblog nun và annanz!”

Che fa autoposta?
Autodigita i caratteri sulla tastiera,
autoapre word, auto salva,
autoaccede al cannocchiale,
autocarica le immagini….
e via discorrendo?

Si deve solo permettere!
E io poi, quando torno, che faccio?

Suvvia, siamo realisti.

E infatti proprio realisticamente vi lascio,

con una poesia del “nonno poeta”.

 

REALISMO

 

Non mi accendo mai

d’Immenso

veleggiando

negli spazi

al di là d’ogni pianeta

dove il mondo è Fantascienza.

 

Come amante

della vita

che ha sapore e consistenza

io mi nutro

di sospiri

e m’illumino così.

 

GiuseppeCangiano




permalink | inviato da il 18/9/2006 alle 14:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (22) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte


perfectam
@
libero
.
it





 

Nun me tuccate Napule

faciteme ‘o favore,

e nun cuntate stroppole

dicenno ca è folklore!

 

Nun tormentate Napule

cu ll’aria e chi disprezza

chi campa dint’è vicule

e ‘a vita l’apprezza!

 

Nun affliggite Napule

cantanno litanie:

morte, miseria ‘e popolo

e ciento malatie!

....

Saccio ca pure all’Estero

ce stà gente ‘int’e vasce;

perciò cagnate musica!

Jettate ‘sti grancasce!

 

C’è stato maie nu popolo,

Città, nu Continente

addò se campa facile

e nun succede niente?

 

Certo ca no! E scrivetelo!

Facite nu Cungresso!

Parlate! Cunfessatelo

ca ‘o munno è tutto ‘o stesso!

 

Progresso Tecnologico?

È certo, ce fa onore:

s’industrializza l’anema..

se meccanizza ‘o core…!

 

Però Napule… è Napule!

E ‘o Sole che è l’amante

l’asciutta tutte ‘e llacreme!

Perciò nun more…

                          …E Canta!

G.C.











Bippì on TuTubbi









 



Philip Mazzei, mica bruscolini!






 

Penziere mieje, levàteve sti panne,


stracciàtev' 'a cammisa, e ascite annuro.


Si nun tenite n'abito sicuro,


tanta vestite che n'avit' 'a fa?


 

Menàteve spugliate mmiez' 'a via,


e si facite folla, cammenate.


Si sentite strillà, nun ve fermate:


nu penziero spugliato 'a folla fa.


 

Currite ncopp' 'a cimma 'e na muntagna,


e quanno 'e piede se sò cunzumate:


un'ànema e curaggio, e ve menate...


nzerrano ll'uocchie, primm' 'e ve menà!

 

Ca ve trovano annuro? Nun fa niente.


Ce sta sempe nu tizio canusciuto,


ca nun 'o ddice... ca rimmane muto...


e ca ve veste, primm' 'e v'atterrà.

 

E. De Filippo

1948















VIDEO








selezione poetica curata da
pasqualedigennaro











Technorati Profile
 
 
Add to Technorati Favorites
 Add to Technorati Favorites
 Add to Technorati
Favorites

 


Blog-Show la vetrina italiana dei blog!