Blog: http://bloggerperfecto.ilcannocchiale.it

Da " Ieressera" a " Ieri sera "

Ieri sera

Ieri sera sto boiaccia
m'appare de corpo
nero in faccia
s'assittò vicino ar letto
e cacciò un fazzoletto.

E mme dice: “ guarda qua
pe potesse fracicà
ar mare dovette da cascà ”!

C' aripensai la notte 'ntera
stavo fori come na ringhiera
pensai de stamme ad ammalà
che er cevello de vorta me stava a da.

Me sò arzato tutto sudato
capoccia mia capì famme!
da piedi ar letto me so ariassettato
nu gnela facevo ad addormentammo.

 

Così me sò fatto sta nottataccia
aspettanno er sole pe potè damme!

 

                      Imprecario

 


Concludendo:

In tucc bun da fa nigot
sti ruman napulitan
e quan ghe de lavurà
sugnen el sul, ma sun drugà.

                                                                                            Egine


Da Egine per me..e viceversa :)

SUL PDN

Pubblicato il 21/9/2007 alle 10.13 nella rubrica PoetiD'altriBlog.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web