Blog: http://bloggerperfecto.ilcannocchiale.it

Capa fresca

Cape fresche, teste calde, teste d’uovo e, come l’uovo, sode; zucche sgombre, senza sale e all’occorrenza pelate, zucconi,…e andiamo avanti fino a capa tosta e cap’e cazz!  Se tutti coloro che rispondono almeno ad uno delle seguenti espressioni gioconde si aunissero.. ne verrebbe fuori un sito o un mondo a parte. Poco male, costoro, pur avendo la zucca un po’ compromessa, la tengono funzionante; al contrario di chi, pur avendocela intatta, la scopre vuota, ma di un vuoto che a parlarci fa l’ eco!  Un esemplare di mia conoscenza, appartenente alla prima specie, si dilettava di fotografia….e fotografava. E fotografa oggi, e fotografa domani, e fotografa dopodomani…ecco che ad un tratto, il Nostro, ebbe a stancarsi di questo diletto e così passò dalla semplice fotografia alla manipolazione della stessa. E manipola oggi, e manipola domani, e manipola dopodomani ecco che ne vengon fuori, a mio dire, piccoli capolavori.

Eccone un esempio e un link

 

Trattasi di esemplare unico di occhio di bp,

riveduto e corretto da mano amica. 

QUI :  è importante!

Facciamoci una camminata anche noi.

.............................................................

Ah… si putesse dicere
chell' c'o core dice
quant' sarria felice
si t' ‘o sapesse di'.

 

Ma ‘o core oggi nun dice niente ‘e bbuono.

E manco se sta zitto.

Ovvio che preferirei il silenzio a questo. La freddezza di un cuore che nulla sente e per nulla palpita; palpitazioni vane, invece. È l’affanno. Queste corse, queste rincorse, questa stanchezza, senza che il corpo accompagni il tutto. Ci si stanca e ci si addolora per tutto il tempo perso… e quanto me ne restituiranno?

Pubblicato il 28/9/2007 alle 10.40 nella rubrica LinK Fotoigienici.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web