Blog: http://bloggerperfecto.ilcannocchiale.it

I have a dream, today

Stento, stento assai a comprendèr, già glielo scrissi al Munaciello. Certo da lui gli argomenti erano altri, i soliti, diciamo. Ma effettivamente c’è un chè che stenta a farsi comprendèr. È un rifiuto, un NO categorico che lascia scampo solo all’immaginazione. I have a dream, ma questo tanto tempo fa. È passato così tanto tempo da quel sogno che certe mattine penso di non averlo sognato mai. Altre mattine invece mi sforzo di ricordare: sicuramente non sarà stato il sogno americano, già lo scrissi, Ramazzotti, per quanto squillante, qui da me non ha mai messo radici.

Allora avrò sognato il pianoforte, la musica che non devi attendere ? Mhm.. se devo dirla intera, il pianoforte ce l’ho, smesso, impolverato. È la musica che attende in questo caso. E attende…attende già da un paio d’anni o più.

Allora avrò sognato una vita da favola? Se fosse stato questo il sogno…certo l’avrei dimenticato.. gli avrei voltato le spalle e l’avrei tesaurizzato in un brutto cassetto, a doppia mandata. Si… l’avrei sognata rosa, bianca, luminosa..senza neanche un’ombra. Questo sognare l’avrei dimenticato di certo e presto.

Ah ecco! Il mio sogno era quello di trovare “l’amica del cuore” e di non lasciarla più? Può darsi… anche se poi, quando mi sono trovata a dover vivere da sveglia, l’ho lasciata andare. E quante ne lascio andare ogni volta… e quante non riesco ad avvicinare...                                                                                                                 
Dunque è un sogno tradito quello che ho dimenticato?

Una me tradita e dimenticata. Nessuno mi riservò trattamento peggiore.
----------------------------------------------------------------------


Qui c’è LibMag e dentro c’è un mio pezzetto.


Ugolì, tu capisci ammè? ^;^

Pubblicato il 22/10/2007 alle 23.38 nella rubrica DaMestessaMedesima.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web